La cesta della biodiversità

La 'Cesta della biodiversità' rappresenta un'offerta unitaria di prodotti e servizi sotto il Marchio collettivo dei DISTRETTI INTEGRATI RURALI ED IN RETE, per dare vita alla vendita di un prodotto controllato e salutare a supporto d' un'economia rigenerativa delle Aree interne  e Protette.

Gli aderenti sono esclusivamente soggetti che già facevano parte del Comitato dei Distretti Rurali, Agroalimentari di Qualità e di Filiera delle Aree Interne e Protette, quindi, che ne hanno condiviso la strategia unitaria e trasversale del modello di sviluppo sostenibile.

La Cesta della Biodiversità è il risultato di un lavoro e di sinergie che partono da lontano, con la creazione del Comitato dei Distretti Rurali, Agroalimentari di Qualità e di Filiera delle Aree Interne e Protette.

La cesta che ha percorso in lungo e in largo sui territori del Cilento, sulle teste delle sue donne sostenute da una spara (fazzoletto intrecciato, al fine di ridurre l’attrito fra il cuoio capelluto e il peso della cesta).

La cesta è un simbolo oggi, ma ha radici profonde. 

Le mamme di famiglia raccoglievano tutto quello che c’era nell’orto e in cantina e lo portavano ai mercati e con quello riuscivano a recuperare sostenevano la loro famiglia per alcuni giorni. 

Nella cesta si portava da mangiare alle persone che lavoravano in campagna o nei cantieri.

Dato che l’anima della cesta sono le donne, che la riempiono e la trasportano, oggi, il gruppo che lavora intono alla cesta sono soprattutto mamme e dietro c’è sempre l’obiettivo della famiglia: madre terra e l’opportunità di raccogliere i suoi frutti, creando reddito e lavoro per i loro figli.

Della cesta ne fanno parte quei piccoli produttori, che producono ma non hanno la forza e la disponibilità di partecipare a fiere, kermesse e manifestazioni varie.

La referente agronomica è la Dott.ssa Rosa Pepe 

Il logo del Gruppo Operativo è il seguente:

Per contatti : lacestadellabiodiversità@gmail.com